venerdì, 24 novembre 2017

Paolo Di Folco

Cintura Nera IV Dan

paolo-difolcoPaolo Di Folco nasce a Roma il 29 maggio 1973, affetto da una grave patologia oculare congenita, troverà nella pratica delle “arti marziali” (iniziata nel 1985), uno strumento essenziale, che lo aiuterà per tutta la vita, a superare le problematiche sociali, fisiche e psicologiche che irrimediabilmente un portatore di handicap sensoriale deve affrontare ogni giorno. Il beneficio psico-fisico che ottiene dalla pratica marziale, lo porta, non di meno, ad intraprendere la carriera agonistica nel KARATE, oltrepassando qualsiasi aspettativa, riesce a conquistare ottimi risultati, anche a livello nazionale.

Paolo dal 1985 non ha mai interrotto la pratica delle “arti marziali” oltre allo stileWado Ryu di karate, ha praticato e approfondito il Goju ryu Karate di Okinawa, appassionato della forma tradizionale, viaggia in Giappone e arricchisce da sempre la pratica fisica delle “arti marziali”, con lo studio della storia e della filosofia orientale, maturando col tempo, una visione Olistica dell’essere umano. Oltre agli stili di karate sopraindicati, pratica il Kyokushinkai, il taekwondoo con il Maestro Melchiorre Cavallo, il Kung Fu con il Sifu Paolo Cangelosi, il Krav Maga e la Muay Thai.

Partecipa ad innumerevoli stages con maestri di fama internazionale. Nel 2004 consegue il diploma di operatore specializzato nella pratica delle discipline orientali di manipolazione e digitopressione (shiatsu, an-mo, masunaga, massaggio Toista e Ayurvedico). Dal 2006 al 2010, insieme al fratello Carlo, anch’esso istruttore di sport da combattimento, apre e gestisce una palestra di fitness e arti marziali, a tal proposito diventa anche insegnante abilitato dallo CSEN, di fitness e body building.

Nel 2010, una volta ceduta l’attività, entra a far parte del gruppo di karate dei maestri Lino ed Emanuele Baldassarri, presso il Club di Monteverde, durante questo periodo consegue presso la FIJLKAM il grado di cintura nera 4° dan e l’abilitazione all’insegnamento del karate. Oggi con estrema gioia e gratifica personale, collabora con i maestri Baldassarri, aiutandoli ad insegnare il karate wado ryu ad adulti e bambini, nella sua forma più tradizionale, trovando finalmente quell’ambiente familiare e sereno ed eticamente perfetto, che per lungo tempo aveva cercato.


404